Momenti down, momenti up

Forse il caldo offusca un po’ i pensieri. I miei momenti down sono una forma di incazzatura latente che rimane tra colon e ombelico, sale, finisce alla gola, strappa un sussulto, un singhiozzo, sale al cervello, esalta pensieri terribili, scende alla bocca e agli occhi e mi da un’espressione che è un mix tra lupo Alberto pensieroso e Salvo Montalbano che pensa a Livia e desidera solo affogarsi nel mare di Marinella o nelle triglie di Enzo.

I momenti down di oggi hanno nome e cognome come sempre. Hanno volti e espressioni, risuonano di parole che non vorrei sentire e di pensieri tristi che non vorrei provare.
Sono troppo attaccato alle mie sfide, sono troppo vicino alle persone che condividono quelle sfide, mi incazzo troppo se le cose non portano la giusta felicità alle persone che rispetto, che stimo e a cui ho imparato (in alcuni casi con molta facilità) a volere bene.

I miei momenti down sono rari, spesso intimi. Sono sempre alla ricerca di un’idea o una emozione che possa farli sparire dal mio volto. Non voglio che la mia depressione momentanea rovini la giornata a chi mi sta intorno.

I momenti up ultimamente sono fatti di piccole cose. Di sorrisi inaspettati, di fiducia regalata da persone che conosco poco e che poco mi conoscono. Sono l’ufficialità di un bar, una menabrea offerta a mio “fratello”, un rincorrersi di piccole sane (e insane) abitudini.

Momento up della settimana: Quando sento che qualcuno mi dice che dal buono nascono solo cose buone.

Momento down della settimana: il mio egoismo che vorrebbe tutti felici e contenti, quando la situazione non permette di essere felici e contenti.

Share

Ti potrebbe piacere anche...

4 commenti

  1. L’unica cura ai momenti down è non isolarsi, no?
    Và la che sei un positivone, sotto sotto.
    E se ti senti triste, pensa alla Juve che va in C.

  2. Secondo me già sole e cielo azzurro incentivano all’up …in inverno
    con il grigio il freddo etc è più facile essere giù 🙂 Good Up

  3. guarda che quell’iper ufficialità mi ha davvero rasserenata… e per recuperare anche qualche sana abitudine ricordiamoci le cialde, che mi annoio un pò senza le macchie di caffè 😉 dai, da lunedì ripartiamo così.. e ciau!