Le tre generazioni…

Questa foto è recente, è di giugno di quest’anno. Le tre generazioni della famiglia Toso.
Ezzelino Toso, il piccolo Lorenzo Toso e il sottoscritto.
Tre generazioni che si sono incrociate per poco, perché da oggi Ezzelino non c’è più.

Non riesco a scrivere altro, ma qualcosa dovevo scrivere. Più per me stesso che per altro.
Ora il dolore è immenso. Immenso. Immenso. Immenso…

Arrivederci papà. Ti voglio bene.

(Toso Ezzelino, Rovigo 21 luglio 1930 / Torino 26 agosto 2010)

Share

Ti potrebbe piacere anche...

24 commenti

  1. La foto è stupenda e rimarrà un bellissimo ricordo. Mi spiace per il dolore e la perdita … vicina con il pensiero, Elisa

  2. Ciao Andrea. Senza google non avrei ritrovato questo pezzo delle storie di Erodoto di cui però mi era venuta in mente la parte in grassetto, che dedico a tuo papà.

    […] tu […] hai visitato molta parte del mondo: perciò ora m’ha preso un grande desiderio di chiederti se tu hai mai conosciuto qualcuno che fosse veramente il più felice di tutti.
    [Creso] faceva questa domanda perché riteneva di essere lui l’uomo più ricco, ma Solone badando alla sostanza e evitando l’adulazione rispose: «Certamente, signore, Tello di Atene».
    Creso rimase sbalordito da questa risposta e lo incalzò con un’altra domanda: «E in base a quale criterio giudichi Tello l’uomo più felice?»
    E Solone spiegò: «Tello in un periodo di prosperità per la sua patria ebbe dei figli sani e intelligenti e tutti questi figli gli diedero dei nipoti che crebbero tutti; […]»

    Poi Solone l’ateniese racconta di come Tello fu l’uomo più felice di tutti perchè sconfisse i nemici e morì in battaglia. Sono tempi diversi, ma sono sicuro che qualche battaglia l’ha combattuta eccome anche Ezzelino.

  3. E’ successo qualcosa di simile quando mia madre è mancata poco dopo la nascita di Paola. Un vero passaggi di testimone !
    Un abbraccio dai Pasteris in toto

  4. Andrea ti sono vicino. So bene cosa si prova a perdere un genitore, purtroppo. Un abbraccio grande grande a Te, tua moglie e anche al piccolo Lorenzo.

  5. A me è successa la stessa cosa con mio padre: quando se n’è andato le mie bimbe avevano meno di due anni, e so che non lo ricorderanno, ma Tommy sì, lui lo porta nel cuore.
    A mio padre piaceva citare Eleanor Roosevelt quando diceva “Il modo più sicuro per rendere le cose difficili ai figli è rendergliele facili“.
    Tuo padre ti ha insegnato ad essere uomo e padre, ora tocca a te.
    E ricordati sempre che tua madre è lì.
    Un abbraccio forte.
    Lo sai,
    GL

  6. Fatti forza Andrea, fallo per il piccolo Lorenzo prima ancora di te. Nonostante sia così piccino si sarà già accorto del tuo dolore e probabilmente ne soffrirà anche lui per aver perso il suo grande nonno.

    Ti siamo tutti vicini, un enorme abbraccio.

  7. La gioia e l’orgoglio di averlo avuto accanto saranno più forti del dolore di averlo perso. Un abbraccio ancora.
    Giulia

  8. Il dolore lascerà spazio solo ai bei ricordi di una vita insieme, che potrai raccontare al tuo piccolo Lorenzo, con il sorriso sulle labbra. È il ciclo della vita, che a volte fa male e diventa incomprensibile. Vi abbraccio.

  9. le tre generazioni…il passato, il presente, il futuro…mi dispiace tanto per il tuo papà…la mancanza non puo cancellare nulla…lui sarà sempre presente a badare te e il suo nipotino…fidati…forza Andrea…un abbraccio forte,

    Elena

  10. Leggo adesso 🙁 Un abbraccio Andrea e fatti forza, col tempo il dolore si attenua e rimangono i ricordi belli, le cose che ti son state passate

  11. Condoglianze, è un dolore che non ho ancora provato e che so che mi aspetta nel futuro, è un dolore che non capisco ancora, ma che riesce a farmi pensare alla solitudine del rimanere solo.

    Un abbraccio per darti la forza di continuare.