L’ambiente

Oggi è il 15 dicembre ottobre e io mi ricordo in ritardo che avevo aderito al Blog Action Day.
Il tema è l’ambiente.
Ora… io di ambiente so poco o nulla, però ho delle piccole convinzioni/barra/fissazioni/barra/utopie.

Le elenco, faccio prima:

  • I prodotti che usano il cellophan e altre plastiche per l’imballo dovrebbero costare di più, almeno il 40% in più (per legge).
  • I nuovi condomini e le nuove case in genere dovrebbero per legge essere dotate di pannelli solari. Le scuole e gli uffici pubblici per prime.
  • Le nuove case e i nuovi edifici in genere dovrebbero prevedere parcheggi sotterranei, in parte gratuiti e liberi.
  • Le auto nei centri storici non dovrebbero circolare mai. I taxi e i bus dovrebbero essere ad idrogeno o elettrici (le navette per il centro dovrebbero essere gratuite).
  • Va favorita la raccolta differenziata, non imposta con metodi delle balle, ma culturalmente inculcate nella testa della gente.
  • Il trasporto su gomma dovrebbe essere condizionato ai soli generi di consumo e deperibili.
  • Dovrebbe essere approfondito il tema della produzione di auto e veicoli in genere ad idrogeno.
  • Le batterie dovrebbero essere solo ricaricabili.
  • I detersivi (in stile coop) andrebbero distribuiti solo alla mescita.
  • Le bottiglie di plastica per acqua e i bibite dovrebbero essere bandite e sostituite con quelle naturali (vedi derivati del granturco).

Ecco. Ho detto. Ma io predico bene e razzolo male. Quindi non tempestatemi di insulti. Sono solo buone intenzioni, ma…

Share

Ti potrebbe piacere anche...

4 commenti

  1. Axell sei sicuro di essere a Torino e che li’ sia il 15 di dicembre ?
    Mi ricordavo di essere partita il 14 d’ottobre e mi stupisce che siano gia’ passati 3 mesi. Bizzarre distorsioni temporali ..

  2. Oh shit! dove ho la testa!
    E’ che oggi sono andato ad Ikea e ho visto gli addobbi natalizi ed è tutto il giorno che penso sia dicembre…

  3. I nuovi condomini e le nuove case in genere dovrebbero per legge essere dotate di pannelli solari. Le scuole e gli uffici pubblici per prime.

    Per gli edifici pubblici c’è un d.lgs del 2005, per tutti gli altri edifici con un d.lgs del dicembre 2006 c’è l’obbligo di pannelli soalri e fotovoltaici, ma i decreti attuativi tardano ad arrivare e quindi ancora niente