HACKED!

hacker

Ieri un simpatico hacker libico ha deciso di attaccare e distruggere i miei blog (sì, non c’è solo questo). Il risultato è stato eccellente. Ha distrutto tutto e lasciato una bella pagina “Hacked” con tanto di rap arabeggiante… (una cosa agghiacciante)
Immaginate la mia espressione quando ho aperto i vari blog e mi sono trovato davanti a questo spettacolo. Tenere dentro tutte quelle bestemmie mi ha fatto venire l’acne.
Grazie alla collaborazione dei baldi sistemisti americani (ma poi sono pakistani, indiani, cingalesi) di WHB ho sistemato le cose e sono riuscito a ripartire da Agosto.

Ho aggiunto qualche buon backup recente (fatelo sempre!) ed eccoci qui. Abbiamo fregato la Libia, ma non ditelo al Colonnello che quello ha un caratteraccio.

Share

Ti potrebbe piacere anche...

2 commenti

  1. Mi è capitato un paio d’anni fa, quindi hai tutta la mia solidarietà. Io faccio i backup settimanali automatici sia dei file che del database. Ed ho un hosting “di backup” dove traslocare il tutto in caso di danni gravi. Che palli sti libici…