Seppelliti dalla nostra immondizia

Una volta non me ne accorgevo molto, ultimamente invece ho maturato una certa ostilità verso le forme di “inquinamento gratuito”. Praticamente tutto l’inquinamento lo è, ma tant’è.
Mi spiego meglio. Provate a comprare una confezione di DVD vergini. Il più delle volte sono in una confezione cartonata, rivestita di una pellicola di plastica. All’interno della confezione ecco i DVD a loro volta avvolti una pellicola di plastica (ma perché? prendono umidità?). La confezione del DVD stesso è di plastica, il DVD pure e il cartoncino che serve ad annotare il contenuto del DVD stesso è quasi sempre immancabile.
Ecco. Se guardate il sito della raccolta rifiuti di Torino vi accorgerete che sia il jewel box (la copertina in plastica) sia il DVD per qualche strano motivo (come tutti i CD del resto) non sono riciclabili. Ah ecco.
Aggiungi la plastica e il cartoncino e abbiamo tra le mani una piccola bomba ecologica.
E i DVD e i CD, che ormai sono obsoleti, diventano una delle tante cose che ammorbano il nostro ambiente senza possibilità alcuna di recupero.
Volevo fare solo un esempio. Ma questo vale per le confezioni di biscotti, per i bicchieri, le posate e i piatti di plastica, che, sempre secondo il sito della raccolta rifiuti, non sono riciclabili.
Ohibò, ma è davvero tutto necessario? E possibile che per rivestire una innocua merendina ci vogliano strati e strati di plastica?
Io sto cercando di fare attenzione a quello che compro, ma si scappa poco. Plastica, alluminio, carta, gomma… Tutto difficilmente recuperabile.
Ho iniziato a eliminare le buste di plastica dalla spesa, ma mi sembra così poco che quasi mi struggo nel tentativo.
Dobbiamo davvero morire seppelliti dalla nostra immondizia? Dobbiamo davvero avere il doppio o il triplo delle cose che ci servono? E’ possibile che ci sia gente che pensa che il GPL o il Metano non inquinano per niente e che quindi siamo in presenza di “green power”?
Non so. Il mio era solo uno sfogo, magari qualcuno condivide.

ps. Abbasso Berlusconi. Che c’entra? Ci sta sempre bene. 🙂

Share

Ti potrebbe piacere anche...

1 commento

  1. devi anche pensare a tutto quello che succede ai prodotti prima di arrivare al supermercato se non ci fossero le protezioni in plastica credo che andrebbe contro i limiti igenico sanitari.