Priorità

A Luglio, verso la fine di Luglio la mia vita è cambiata. Ma questo lo sapete già.
Il problema, ma non è un vero problema, è che io non sapevo quanto sarebbe cambiata.
Ora inizio a capirlo. Ora so che la nascita di Lorenzo ha cambiato tutto e con tutto intendo “tutto”.
Le priorità si sono spostate, alcune cose sono completamente sparite e la mia attenzione (almeno per ora) è tutta per Lorenzo e Cristina.
Magari vi sembro esagerato, ma è proprio così.
Il lavoro è passato in secondo piano, gli amici ci sono, ma si vedono di meno, gli hobby e le abitudini si sono posizionate in stand by da sole. Tutto questo sposta di molto gli equilibri di una persona e io con gli equilibri ho sempre fatto a botte.
Io avevo il lavoro in cima a tutto e ora, non dico di averlo messo in fondo, ma è un “di cui”. Al primo posto c’è il benessere di quel frugoletto che in questo esatto istante mi sta guardando curioso dalla sua sdraietta.
Lo so, questa infatuazione prima o poi passa. A tutto si fa un’abitudine. E’ solo un momento di transizione. Lo so lo so lo so… Ma si sono spostati degli equilibri e questo mi fa riflettere come non mai.
Mi sembra di essere entrato in una seconda fase della mia vita, forse è così o forse sto solo esagerando.
In ogni caso ora devo smettere… Lui si lamenta, il blog può attendere, Lorenzo no. A presto.

Share

Ti potrebbe piacere anche...

4 commenti

  1. Secondo me è giusto e bellissimo , purtroppo ci sono troppe persone ( ne conosco tante) che fanno figli magari anche da giovani e poi proseguono la loro vita magari affidandosi a nidi e baby sitter senza capire che gli anni dell’infanzia dei figli passano e poi non tornano . Avere chiare le proprie priorità è fondamentale e leggere che un uomo la pensa come te mi fa un immenso piacere oltre a riaccendere la speranza che non tutti gli uomini siano uguali . BRAVO

  2. Ciao Andrea,
    ti scrivo per dirti che è capitato anche a me e continua a capitare. Sono diventato papà anch’io da poco, mio figlio Andrea ha proprio oggi 6 mesi, e anche a me ha cambiato totalmente la vita. Pensavo che quello che si diceva, del fatto che una volta arrivato niente sarebbe stato come prima, dipendesse molto dalle persone, invece ogni giorno sono consapevole del fatto che non solo niente è più come prima, ma che la vita, mia e di mia moglie, è più ricca di prima proprio con l’arrivo di Andrea. E non ti dico l’emozione al primo suo sorriso (e quando parlerà cosa faro? mah!). Ti auguro ogni bene, soprattutto al tuo piccolo.
    ciao!

  3. Io credo che non passi mai 🙂
    Il mio frugoletto compie 8 anni fra 3 giorni e le cose non sono cambiate poi tanto rispetto a 7 anni e 11 mesi fa…però la cosa non mi dispiace e non tornerei indietro per tutto l’oro del mondo.

    Un saluto 😉