Le sorprese della destra

Due chicche di oggi… Il divin Paolo si ribella (!!!) e una brava giornalista si accorge di un piccolo trucchetto escogitato dal Popolo delle Libertà (l’opposizione era a farsi un caffè?).

Paolo Guzzanti vomita al pensiero di Berlusconi amico di Putin e formula questo pensiero:

“Berlusconi ha anche detto che quella russa non sarà proprio una
democrazia perfetta, ma sapete, ci vuole del tempo per passare dal
totalitarismo alla democrazia”. Conclusione al vetriolo. “Ieri sera avevo l’impressione di ascoltare qualcuno che esprimesse parole, sorridenti per di più, per giustificare Hitler”.

(fonte)

Il governo nasconde una norma dentro al decreto “Salva Alitalia”. Grazie alla nuova norma si potranno salvare Tanzi, Geronzi e altri “imprenditori” che hanno portato al fallimento le loro aziende e tante famiglie.

Addio ai processi Parmalat e Cirio. In salvo Tanzi e Cragnotti.
Salvacondotto per l’ex presidente di Capitalia Geronzi. Colpo di spugna anche per scandali di minore portata come quello di Giacomelli, della Eldo, di Postalmarket. Tutto grazie ad Alitalia e al decreto del 28 agosto fatto apposta per evitarne il fallimento. Firmato da Berlusconi, Tremonti, Scajola, Sacconi, Matteoli. Emendato dai due relatori al Senato, entrambi Pdl, Cicolani e Paravia. Pronto per essere discusso e approvato martedì prossimo dalla Camera senza che l’opposizione batta un colpo.

(fonte)

Una chicca non da poco, voglio vedere come si giustificano ora.
Milioni di persone hanno votato Silvio e ora Silvio li ripaga con tanto amore e tanta dedizione.

Share

Ti potrebbe piacere anche...

9 commenti

  1. Una domanda: un decreto non è una legge e deve essere convertito per diventarlo. Il problema è il fatto che può essere applicato subito, giusto?

  2. Sia quel che sia al Senato è passato senza che nessuno abbia battuto ciglio.
    Poi dicono che a pensar male…ma se ci vuole una giornalista (peraltro bravissima) a mettere in piazza le furbate del governo, siamo messi male. E visto che stavolta sono stati presi con le mani nella marmellata e visti i loro metodi, sarà meglio che tengano gli occhi aperti perché quelli sono capaci di fare una legge sui cinghiali con un piccolo comma seminascosto riguardante qualche mafioso, per fare un esempio.

  3. Ma di cosa ci stupiamo ancora? Che Berlusconi e la sua cricca aspettino di essere eletti non per governare ma per sistemarsi le loro cosucce? Questo lo sappiamo, e secondo me in cuor loro lo sapevano anche quelli che l’hanno votato. In fondo gli giustificano i suoi peccatucci di gioventù e di vecchiaia, perchè sanno che in un modo o nell’altro, anzi sempre nello stesso e cioé in qualche modo a suo favore, i problemi li risolve. E il popolo italiano, si sa, non ha bisogno di pensare. Avrà fatto forse meglio Prodi e la coalizione di politicastri di sinistra, anche se colti e preparati, vomitando continuamente i problemi sulla gente nel nome della pubblica discussione democratica?
    Ripeto, agli italiani, non gliene frega niente di discutere i problemi. Non ne vogliono e basta.
    E’ sufficiente per spiegare che l’amico di Putin ci sta nuovamente governando a suo piacimento?

  4. Ok concordo su tutto commenti inclusi ma l’opposizione che stava facendo ? Cosa succede affidiamo l’opposizione a qualche giornalista attento e per ora ancora libera(o) di dire la sua senza censura?

  5. ok, ma diffondiamo il verbo… informiamo un po’ chi conosciamo, facciamo presente ogni giorno che sono dei farabutti…le cose devono cambiare.
    L’opposizione fa schifo, ma quello è un altro discorso.

  6. non so se l’opposizione fa schifo e che più che altro latita sembra confusa e ancora traumatizzata dalle scorse elezioni e dalla partenza sprint a suon di dereti ad personam del nuovo governo Berlusconi. Sul diffondere il verbo io personalmente lo faccio sapendo che su 100 che l’hanno votato 8 forse 10 capiscono di aver fatto un’enorme cavolata però pian piano prima che censurino anche il web magari qualcosa si può davvero cambiare. Era quello che intendevo con il mio intervento, non arrendiamoci, non lasciamo l’opposizione solo ai soliti seppur bravi e competenti (alcuni) giornalisti 🙂

  7. Ieri sentivo Bersani per radio che diceva quanto il Pd si fosse opposto a questo DL, sostanzialmente dava la colpa ai giornalisti perché, a suo modo di vedere le cose, non avevano scritto nulla e che quindi la colpa non era da amputare all’opposizione ma proprio ai media silenziosi. Alla fine, come sempre, la colpa è sempre degli altri 😕

  8. Mi spiace, ma a Bersani credo… cmq la sinistra ha in mano almeno 2 quotidiani e quindi qualcosina si poteva fare… (ricordiamoci che Rai Tre e Repubblica… sono state le fonti di questa news)