Lampedusa

Una roccia bellissima a sud di Tunisi famosa nel mondo per:

– la sua bellezza.
– la casa di Pippo Baudo.
– la presenza un tempo di Mimmo.
– sbarchi esagerati di disperati da sud del mondo.
– le bianche spiagge dove nidificano le Careta Careta.

Ora, grazie ad un mondo che va alla rovescia, anche per il vicesindaco leghista.
Non so se essere divertito, nauseato o incazzato.

Share

Ti potrebbe piacere anche...

14 commenti

  1. La cosa curiosa e’ che gia’ qualche tempo fa i lampedusani avevano una mezza idea (non sto scherzando) di aderire alla provincia di Bergamo.
    Ho una pessima opinione della societa’ lampedusana: un operatore turistico che vive li’ mi raccontava che un anno e’ venuta Legambiente a ripulire le coste e i villici locali non hanno fatto altro che insultarli e continuare a sporcare le coste sotto i loro occhi, per spregio. A loro detta l’ecologia era “da ricchioni”.

  2. No, vabbeh, fino adesso abbiamo detto: non esistono più le mezze stagioni! Ma ora è davvero il caso di dire: non c’è più religione!

  3. buh, nn so, ma noi ad essere materiali e venali, che ce ne facciamo della sicilia? solo le vacanze e nemmeno tutti tra noi possono permettersele, volevano essere il 52 stato americano? va bene, poi metteranno come vicepresidente della regione magari condy, faranno assessore schwarzy e troveranno un posto all’antimafia per chuck norris!

  4. Ciao Axell, grazie per il link al mio sito.

    Posso solo augurarmi che ti passi la nausea o l’incazzatura informandoti che la tanto odiata (almeno, tale mi sembra dal tuo commento) Lega Nord e’ l’unica forza politica che ha aiutato i residenti quando erano in difficoltà, che ha lottato per avere sull’isola scuole dell’obbligo decenti, un ospedale, e limitare l’immigrazione clandestina.

    Credo che ai lampedusani questo non dia la nausea, e, ti confesso, neanche a me.

    E se per ottenere tutto questo è necessario, oltre a rischiare di proprio e lavorare sodo, spararle grosse, come ad esempio ‘Lampedusa provincia di Bergamo’, beh, ben vengano.

    Ti consiglio percio’ di superare alcuni pregiudizi nei tuoi commenti e aprirti di piu’ alle novita’ e all’obiettivita’, anche se talvolta questo richiede di fare retromarcia sulle proprie opinioni e anche se sapere leggere il linguaggio e le azioni della politica non e’ sicuramente semplice in Italia.

    Perdonami la schiettezza, grazie per l’occasione di replica, grazie ancora per il link e per l’attenzione verso Lampedusa.

    Alberto – Lampedusa35
    http://www.lampedusa35.com

  5. Caro Alberto…
    Viva Lampedusa e viva i lampedusani.
    A me la nausea viene per le cose che ricordi tu.
    Per farsi sentire bisogna aderire alla Lega Nord?????
    Qui c’è qualcosa che non funziona caro mio.
    Loro vi usano e voi usate loro e questo va bene (beh, fino ad un certo punto)… ma la politica va a farsi fottere!

    Correzione al tuo commento: Io non odio nessuno. Forse un pochetto Silvio, ma questo me lo si conceda.

  6. Io quando sentii che Bossi, Calderoli, Maroni, Tremonti e Castelli andarono in Svizzera in Casa di Carlo Cattaneo a cantare :”Siamo padani, abbiao un sogno nel cuore, bruciare il tricolore”bè, non ci ho visto più.

    In quel momento a Roma ci fasciavano Calipari nel tricolore!!!!!!!!

    Dovreste vergongarvi !! Vergogna!

    Lampedusa non ha bisogno della Lega Nord! Ha bisogno di gente che ci metta la faccia e che si rimbocchi le maniche, come tutto il resto del sud del mondo.

    Vergogna! Provate ad andare a cantare a lampedusa le vostre canzoni…
    Come si fa a vole bruciare il tricolore e poi scagliarsi contro gli immigrati!!?!?
    Ma vaff…

  7. Ragazzi, guardate che Bossi ha del sangue meridionale…
    Sul parabrezza della sua auto!
    Scherzi a parte, caro alberto, posso dirti che io sono meridionale di origine di famiglia emigrata al nord, e mia nonna mi ha sempre ricordato quando poteva leggere senza troppo stupore: NON SI AFFITTANO CASE AI MERIDIONALI. Ecco vedi, quando vedo che la CdL con all’interno la lega vince al meridione io mi chiedo se i miei parenti siano rimbecilliti o cosa, sai che con il federalismo fiscale, con queste autonomie economiche tanto volute dalla lega, voi vi ritroverete da un giorno all’altro a morire di fame nell’immondizia e nella malasanità? è proprio vero che non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire!
    Veramente, quando vedo un meridionale votare CdL, mi viene da dire: ma che andassero tutti a fanculo, poi si meritano di vivere nei rifiuti e di morire per malasanità, poi però penso a tutte quelle persone che pensano prima di votare e lavoro anche per loro!

  8. Alberto, forse noi stiamo troppo a Nord per entrare nelle dinamiche di una realtà come Lampedusa, ma concordo pienamente con Axell.
    Votare Lega al Sud, dicendo che la Lega ha fatto questo e quest’altro, è un po’ come giustificare uno che pur di farsi ricoverare in ospedale, si fa venire un cancro.
    Nessuna persona civile si può definire tale se appoggia gente come Borghezio, Calderoli e Castelli.
    Peccato perchè Lampedusa è un gioeiello del nostro Paese…

  9. In ogni caso gli avvenimenti di questi giorni confermano la mia teoria: se la Sicilia non facesse parte dell’Italia, saremmo un paese migliore umanamente, politicamente ed economicamente.
    Fossi al governo, farei la devolution dalla Sicilia: ce ne andiamo noi da loro.
    E mi irrita pensare che in quell’inferno di isola ci sia del voto di scambio cosi’ diffuso da invalidare le elezioni. E mi irrita ancora di piu’ pensare che quel voto di scambio voluto dalla mafia locale influisce sul voto nazionale alle politiche.
    Non rispetto piu’ i siciliani che non lottano contro questo: mi fanno schifo.