La ricerca della normale normalità

Ammesso e non concesso che la normalità non esista e che la nostra vita sia fatta di fasi più o meno belle, più o meno “alte” e “basse”, ho da un po’ di tempo qualche incertezza e un po’ di senso di insoddisfazione.
Insoddisfazione che a tratti diventa malessere, anche fisico.
La causa? Forse lo stress o forse la maledetta routine che tutto appiattisce e danneggia, arrivando al profondo di noi stessi, in quei maledetti meccanismi che non riusciamo neanche a dominare. Neanche un po’.
Il rimedio? Qualcuno dice che sia necessario trovare qualcosa di nuovo tutti i giorni e cercare energie positive nelle cose e nelle persone che “abitano” la nostra giornata.
Non so da dove partire, ma è chiaro che da qualche parte dovrò pure incominciare.
Chi legge questo piccolo blog ha mai avuto bisogno di uscire dalla “normalità” e dalla routine? Qualcuno ha qualche tecnica segreta da condividere con gli altri? Con me?
Ogni consiglio sarà bene accetto. E’ un appello serio. Mi van bene anche le mail.
Vi sono molto grato.
Love.

Share

Ti potrebbe piacere anche...

7 commenti

  1. capisco il malessere e l’inquietudine, anch’io sto vivendo un periodo così; io però riesco benissimo a dormire, anzi, andrei volentieri in letargo

  2. Come consiglio ti direi di aprirti un blog e scriverci le robe che ti capitano o ti interessano; di solito la realtà, se hai un blog, ti appare più interessante e piena di cose da scrivere. Poi non so, magari a te i blog non piacciono, ma provaci 😉

  3. Aprire un blog ti è già stato detto, di conseguenza partecipare a qualche social network…No, scherzi a parte. Osare quello che credi impossibile?
    Sembra una str ehm stupidaggine detto così, e in effetti lo è.
    No, volevo dire: sembra una stupidaggine ma potrebbe essere un punto di partenza. Devi solo trovare qualcosa di impossibile e accertarti di poter sopportare che lo rimanga.

  4. vivi per le passioni che hai e fai che siano le tue passioni a illuminare la tua vita; se poi agli occhi di altri quello che fai può apparire normale, poco importa, è speciale per te

  5. Sono un’abitudinaria quindi tendenzialmente sto bene nella mia routine ( che poi subisce una serie infinita di variazioni dovute a fattori non controllabili) però devo dire che convivendo con un uomo e due cani le sorprese non mancano mai insomma non ci si annoia 🙂