Concordia sulla Concordia

Dico due cose due e poi mi taccio.

1) Il comandante Schettino è già stato condannato, e forse si è condannato da solo. Sicuramente non è un personaggio che doveva stare alla guida di un mostro simile. Ma di Schettini in giro ce ne sono molti (e in Italia sono ovunque). In ogni caso, ci vuole un processo.

2) Il comandante De Falco è sicuramente uno in gamba, ma stava facendo solo il suo dovere. Non è un eroe.

3) Una crociera è una esperienza bellissima, io l’ho fatta con la Costa e, a parte i commenti snob di qualche giornalista idiota (che poi magari fa le vacanze in resort bellissimi e solitari con tanti libri in mano e ascoltando Bach), è stata una esperienza molto bella. Finita la crociera (che è totalmente diversa dai tanti luoghi comuni che circolano) ho sempre detto che avevo conosciuto e provato per 10 giorni l’organizzazione umana più efficiente e cortese che avessi mai incontrato.

Ora un po’ di silenzo mediatico sarebbe cosa giusta.
Preghiamo che trovino altri superstiti.
In ogni caso per rispetto di chi ci ha lasciato le penne e di chi sta facendo un lavoro grandioso per rimediare al disastro io direi che è il momento di tacere e aspettare.

 

 

Share

Ti potrebbe piacere anche...

2 commenti