L’outsider

Sono sempre rimasto impressionato dagli outsider.
Il Leicester nel Calcio Europeo (e mondiale) che vince la Premier League in UK è un caso che diventerà sicuramente un film, una storia recente di outsider che ormai conoscono tutti.
Gli outsider si giocano tutto generalmente facendo finta di non aver nulla da perdere. Gli outsider sono bravi, usano bene il pensiero laterale e studiano, studiano, studiano. Quando vincono non sono stupiti della loro vittoria. Mai.
Mi piacerebbe essere un outsider, ma forse sono troppo pigro per esserlo.

In realtà lo sono stato un paio di volte e ancora ricordo con gioia il successo inaspettato (per gli altri).
Devo tornare a fare l’outsider. Mi ci metto di impegno, dai…

Infondo le grandi storie nascono da una piccola svolta, no?

Vi lascio con la canzone outsider “tormentone” dell’estate. È bellissima, soprattutto per noi Quarantenni. Per gli altri probabilmente è una palla mostruosa.

Raphael Gualazzi con “L’estate di John Wayne”

Share

Ti potrebbe piacere anche...