E’ la Stampa monnezza

Tg1… Grazie all’impegno del governo, Napoli è finalmente libera dall’immondizia.
Tg2… Napoli, missione compiuta, grande impresa del governo.
Tg4… 40 minuti di servizio sulla scomparsa dell’immondizia a Napoli
Tg5… Grande successo del governo Berlusconi, Napoli libera dall’immondizia con 3 mesi di anticipo rispetto alle stime.
Studio Aperto … W il Governo, W Napoli, viva il Cavaliere.
La Stampa… Dopo Napoli una campagna per città più ordinate e pulite.
Il Giornale… Berlusconi, ho riportato Napoli in Occidente

Meno male che c’è il Giornale… Se no uno pensa che i media siano veramente tutti in mano a Silvio.
Meno male…

(i titoli sono in parte inventati, ma sono piuttosto vicini alla realtà)

Share

Ti potrebbe piacere anche...

12 commenti

  1. Ora al posto delle eco-balle sono rimaste solo le balle di Silviescu.. Ma a chi vuol far credere che sia un bravo spazzino..? Forse è stata momentaneamente pulita la città ma dubito che il problema sia stato risolto per il futuro.. Vedremo..

  2. OT: come starò secondo te? indovina indovinello….. bravo, di merda! ;P a settembre mi rinchiudono in comunità psichiatrica per du anni, quando esco te c’hai settantanni e il mondo sarà sparito -___-
    Un bacio, cherie.

  3. Come ho già commentato sul blog di Vittorio ovviamente non conta come stiano realmente le cose ma cosa dicono i mass media, che in Italia imperano ancora come negli anni 20, grazie a uno stretto controllo del mercato, prima che politico. Le tariffe per navigare in internet sull’iphone sono quasi impossibili e per quei pochi che non possono rinunciarci, le schedine per vedere la tv sul pc invece costano sempre di meno.
    Il political marketing di berlusconi vince sempre. Non ci resta che piangere.

  4. Sei veramente troppo di parte e diventi peggio del Berlusca.
    Ti cito Scalfari da Repubblica:

    “Ma il culmine del disastro è avvenuto nel biennio prodiano e il centrosinistra ne porta la responsabilità. Berlusconi da quel grande comunicatore che è l’ha capito al volo, ci ha impostato la campagna elettorale e poi i primi atti del suo governo. Dopo due mesi ha risolto il problema. Non era poi così difficile ma segna la linea di confine tra chi privilegia il fare sul mediare, tra chi ha carisma e chi non ce l’ha.

    Dopodiché Berlusconi resta quello che è, un venditore al quale il successo ha dato alla testa, un egocentrico, un populista, un demagogo. Ma se non gli riconosciamo i pochi meriti che ha e soprattutto i demeriti dei suoi avversari su questo specifico tema diventa difficile criticarlo come merita di esserlo e con la durezza che la situazione richiede”.

    Fai te…

  5. peccato che i destrofili amino queste farse, che sembrano le scenette del Bagaglino… contenti loro e contenti gli Italiani beoni che li votano…

  6. Quelli hanno sbagliato a fare santo Padre Pio,
    dovevano fare santo il “cavagliere” dei miei stivali.
    A sentire i t.g.i miracoli si stanno compiendo.
    I prossimi saranno quelli delle centrali nucleari e quello del ponte sullo stretto. Oramai ho deciso,mia moglie mi vuole portare in pellegrinaggio a Lurd,io invece ho deciso di andare ad Arcore,se qualcuno mi vuole seguire…………