Beppe Grillo: dal qualunquismo al razzismo?

Ci risiamo.
Un altro scivolone. Non sono abituato a leggere quel sito web, ma ogni mese, mi casca l’occhio, se non fosse che, pur chiedendolo insistentemente, non riesco a disiscrivermi dalla mailing list.
In un post di oggi, intitolato “La Gabbia del Leone” in mezzo al dilagare del solito qualunquismo di basso profilo (Beppe scegliteli meglio i ghost writer) ecco comparire una serie di frasi che mi lasciano perplesso, amareggiato, … incazzato.

Nel 2007 sono in arrivo almeno altri 60.000 rom romeni. Due milioni e mezzo potrebbero partire in futuro.
L’Italia è il posto ideale. Un nomade delinque e diventa stanziale. In Italia ci sono 100 campi nomadi regolari e 500 abusivi.
Franco finirà in galera, come il rom che ha ucciso ubriaco e contromano quattro ragazzi, come la ragazza romena che ha inserito un ombrello nel bulbo oculare di una passeggera della metropolitana, come tanti altri.

Devo contestualizzare la frase, se no, non si capisce.
In pratica chi ha scritto il post dice – Se ci sono i delinquenti che reiterano il loro reato è colpa della giustizia italiana – e aggiunge – visto che il delinquente in questione è un Rom, e per giunta romeno (è un aggravante?), tutti i Rom sono delinquenti e fra un po’ ne arriveranno migliaia.
Ho contestualizzato troppo o siamo in preda a messaggi qualunquisti e anche razzisti?
I Rom non sono tutti delinquenti e in generale, non mi sembra che la maggioranza degli omicidi in Italia sia imputabile ad una sola comunità.
Facendo così, caro Beppe (o chi per te), si fomenta solo l’odio, la paura, la diffidenza nei confronti di chi non è uguale a noi.
Lo ricordino coloro che vanno a regalare soldi a questo signore, urlando “Beppe, fagliela vedere tu!”…
Ma per favore… compratevi qualche libro in più e iniziate a pensare con la vostra testa.

Share

Ti potrebbe piacere anche...

16 commenti

  1. Post infausto: ora sarai invaso da gente che ce l’ha coi Rom. Io la penso come te, ma mi sa che siamo in due.
    Detto questo, bisognerebbe impedire ai Rom di fare furti negli alloggi.

  2. Forse saprai che, negli ultii giorni, Il Foglio ha lanciato una campagna contro il razzismo-qualunquismo giornalistico, chiedendo che nei titoli della stampa non si faccia più riferimento all’etnia degli autori di efferati delitti. Io sono molto scettico sull’iniziativa. Non tutti i romeni e non tuti i rom sono delinquenti. Ma per vari motivi di ordine sociale, culturale ed economico il tasso di crimininalità tra la popolazione immigrata romena è un pò più alto che nella popolazione (al 31 dicembre del 2005, erano romeni il 10% dei detenuti nelle carceri italiane, secondo dati Istat. Possiamo dire che sono pure una delle etnie più numerose, ma sono lo stesso tanti, no?). I crimini li commettono anche gli italiani, inutile negarlo. Ma quando leggi (solo per citare notizie degli ultimi giorni) che una giovane madre viene sequestrata da 4 romeni in strada vicino Napoli e violentata ripetutamente per sette ore (anche in macchina in corsa sull’autostrada, senza tregua), che una ragazzina italiana vittima di abusi in famiglia era stata trasformata con la violenza in prostituta da 2 Rom, che nelle strade di molti piccoli centri del nord-est girano ronde di cittadini per prevenire i furti (spesso con violenza) da parte di bande in parte significativa composte da romeni, che i treni dei pendolari si bloccano ogni mattina perchè bande di Rom rubano il costosissimo rame dei tralicci elettrici per rivenderlo…insomma, da uomo della strada ti dici “forse se stavano a casa loro…”. Considero questo un pensiero superficiale, che non risolve nulla e sbaglia il focus del problema. Ma è razzismo incazzarsi quando accadono cose come queste? Non sarebbe dovere di chi viene in Italia comportarsi bene? Non sarebbe giusto espellere in via definitiva lo straniero che non rispetta le regole del nostro vivere civile (già abbondantemente violate da noi italiani)??? Non sarebbe giusto continuare a segnalare sui giornali se un delinquente è italiano o straniero??? Così, tanto per non cercare d vincere il razzismo con le ipocrisie linguistiche…
    .
    Riguardo al fatto di Ascoli Piceno, l’investimento di 4 ragazzi da parte di un Rom, io ho avuto testimonianze dirette da parte di amici ascolani, tutti di sinistra o ultra-sinistra tanto per precisare e tutti incazzati con i Rom. I nomadi, infatti, erano autori di atti delinquenziali piccoli e meno piccoli da mesi e i cittadini erano allo stremo. Sopportavano perchè le autorità invitavano alla convivenza e lo spirito individuale (e l’ideologia) imponeva tolleranza. Poi l’incidente. Lo sai che i quattro ragazzini sono morti carbonizzati sugli scooter? E lo sai che il balordo alla guida invece di disperarsi ha detto ai genitori che avrebbe ammazzato anche loro oltre ai figli? Si sarebbe incazzato pure Ghandi e si sarebbe sentito razzista pure Martin Luther King…

  3. Suz, bisogna impedire i furti negli alloggi, non è che se al posto del rom mi ruba l’italiano sono piu contento 😀
    Detto questo, grillo ed i grilletti, sono qualcosa di quanto piu incoerente possa esistere al mondo, pubblica i libri suglla schiavitù moderna sul lavoro e poi è il primo schiavista che nn paga i proprio DIPENDENTI, poi si schiera un giorno col centro, il giorno dopo con la sinistra antagonista e quello dopo ancora con i fascisti estremi!
    insomma…

  4. sogghigno cinico e amaro: parlare male di qualcuno o qualcosa è molto redditizio in termini di popolarità e aumenta molto di più lo spazio di visibilità rispetto a chi annoia con veri problemi trattati con equilibrio e pacatezza in discussioni che necessitano di faticosa attivazione neuronale.
    inoltre l’allarmismo è molto trendy…;-)))

  5. La tua e altre posizioni mi hanno portato a riflettere su molti punti “oscuri” di Grillo e ti devo rimproverare: la mia frequenza nel blog del nostro amico sta cominciando a seguire il ciclo lunare e se non fosse per alcuni tuoi post si sarebbe estinta… la colpa è tua 😉

    Venendo al tema non posso che darti ragione: la quantità di pressapochismo, qualunquismo e banalità è in aumento e casi come quello che segnali sono indifendibili.

    Continuo però a sostenere alcune delle sue battaglie (quelle che reputo giuste) e continuo a non considerarlo un male… il seguito che si trascina dietro è una tipica massa (di destra, di sinistra o di centro la massa è stupida sempre IMHO) e non credo meriti molta attenzione così come non mi piace un certo antigrillismo che distrugge i temi causa l’ autore… come dire, discutiamo i contenuti e freghiamocene dei contenitori (oppure parliamo solo dei contenitori)

  6. Beppe Grillo è un kamikaze. Io ho scritto un post a suo favore qualche tempo fa(anche se con qualche riserva), tuttavia noto anch’io che su molti argomenti le sue posizioni (o quelle dei suoi autori) stanno diventando estremamente discutibili.
    Nel caso in questione tuttavia se dobbiamo dare retta alle cronache, sono tanti gli immigrati dell’est che si stanno rendendo protagonisti di delitti particolarmente odiosi.
    Non penso di essere razzista se dico che questo fatto sta assumendo una sua evidenza, perchè penso anche che a fronte di ciò esistono centinaia di miglia di esempi di immigrati dell’est che invece non stanno che facendo del bene alla nostra società.
    Ciò nonostante mi sembra difficle negare che esista un problema della delinquenza slava in Italia. Parliamone.

  7. Esiste un problema delinquenza. Punto.
    Se tiriamo in ballo le “nazionalità” siamo messi maluccio. Si accendono i falò delle streghe come niente in questo paese.

    @Sid.
    Io critico Grillo Blog perché sta diventando un immondezzaio. Sarà anche partito bene, ora è una cosa immonda. E chi lo segue alla lettera mi fa paura.

  8. Esiste uno specifico problema legato alla malavita slava rumena, Rom e albanese. Vabbè che l’ISTAT non è sempre affidabile, però le statistiche se vogliamo considerarle testimoniano la concretezza dell’idea. E basta aprire un giornale… Poi, se si vuole vedere un’altra realtà, si può anche far finta di nulla.
    .
    Sono perplesso quando parli dei falò accesi nel nostro Paese. Boh, non è che ne vedo tanti, anche se abito a qualche centinaia di chilometri. Non ho proprio l’impressione che l’Italia sia Salem. Se dire che il tasso di criminalità tra i rumeni immigrati (non tra TUTTI i rumeni del mondo, ma tra quelli immigrati in Italia, e quindi più disagiati socialmente e economicamente) è più alta significa accendere un falò…Allora quello che su questo blog dice che non vuole farsi benedire da preti perchè si “toccano” con le mani, cosa accende??? Un fiammifero?.
    .
    Ma sei tu che ti sei diventato un mussiano o io che sono diventato troppo filo Binetti???? 🙂 In ogni caso, il risultato è temibile!!! 🙂

  9. Il problema è la delinquenza: su questo siamo tutti d’accordo.
    Dire però che all’interno di questo problema c’è una realtà criminale slava, mi spiace Ax, ma non ha nulla a che vedere con l’accendere un falò.
    Perchè il problema ha tante facce e quindi dopo aver detto che c’è una realtà criminale slava io poi ci metto, esattamente sullo stesso piano, tutto il resto: la camorra, la mafia, la microcriminalità diffusa, il degrado sociale, lo spaccio, la mafia cinese e chi più ne ha più ne metta.
    Per me, concordo con Winston, è solo un ragionare su un dato statistico.

  10. Non ci capiamo… faccio un esempio.
    Se succede che qualcuno ruba in un appartamento o in un ufficio… i media e la gente inizia a dire… “saranno i soliti zingari, i soliti slavi, …” e alla fine beccano degli italiani.
    Sono tanti anni ormai (da piccolo) che sento questi episodi e il più delle volte non si tratta di stranieri.
    In ogni caso è vero, se un problema c’è va risolto. Ma torno a bomba sul post di Grillo… Non si risolve creando allarmismo. Non stanno arrivando in Europa 2 milioni di ladri d’appartamento!

  11. Guardate qui a Londra negli ultimi anni abbiamo visto arrivare un ondata gigante di est europei. Beh non ci crederete fanno bullismo agli Italiani. Molti di questi est europei lavorano nei take-away bar ecc. come vedono un Italiano ti insultano e cercano divendicarsi su di noi. Tanto e’ brutta la storia che tutta la comunita’ Italiana a Londra non assume personale dell’ Est Europa. Tra l’altro la ragazza Rumena che ha ucciso la passegera della metro’ romana, con la punta dell’ombrello, vi ricordate tutti l’orrore, bene lei aveva trovato lavoro presso Costa Coffee Shops che e’ una catena Italiana di bar qui a Londra, questo perche’ il personale managers ecc sono provenienti dall’Est Europa e fanno tanti “impicci” tra di loro. Qui le persone provenienti dall’ Europa dell Est, sono protetti dagli Indiani (popolazione numerosissima nella caitale Inglese), in che modo li proteggono, gli offrono da lavorare e da dormire..sapendo benissimo che tra questi ci sono prostitute e criminali, certo anche cittadini onestissimi, ma agli Indiani non importa onesti o disonesti basta che gli pagano l’affitto e lavorano per meno soldi di un Inglese che non ci lavorerebbe mai per un Indiano dato che li avevano colonizzati. Invece adesso stanno cercando con il pianto morto di mettergliela bene al c… agli Inglesi dand o da lavorare a qui poveri immigrati dell Est Europa e arrichendosi su di essi sempre di piu’ gli Indiani nel giro di 50anni dai Vu cumpra’ che erano hanno acquistato terre case negozi banche ecc e chiedono affitti enormi ai cittadini Inglesi, ma che bravi questi poveri rifugiati arrivati in Europa in un modo che toccava il cuore di tutti..e cosi furono aiutati per poi, ora, mettercela a c…, non pensate che lo avevano alcolato di gia’ primadi lasciare le proprie terre? ma certamente e cosi stanno facendo in italia, entrano come rifugiati poi si inseriscono, fanno studiare i figli per poi farli infiltrare in tutte le categorie sopratutto, come banche, ospedali e governo fino a che contrallano tutto e piano piano eliminano i cittadini della nazione che li ha ospitato con tanto amore! tie’ questo e’ quello che aspetta all’Italia se non ascoltate il consiglio nostro. Dato che viviamo in una citta’ multiculturare che e’ piu’ avanti all’Italia di molti anni riguardo a esperienza sull’ immigrazione dalle cosi dette “Minoranze” ed “Etnie”. Senza razzismo-individualismo vi diciamo tenete gli occhi aperti, fate leggi che bloccano la possibilita’ di creare il pandemonio che c’e’ a Londra, una citta’ ormai persa e in mano a tutti tranne che agli Inglesi! Buona Fortuna!