Avviso agli studenti

Anche quest’anno ho finito il corso. Alcuni studenti mi leggono (anche se non commentano) e approfitto quindi di questo spazio informale per ringraziarvi delle presenza (che quest’anno era obbligatoria) e della partecipazione. Molti di voi hanno resistito al sonno e al caldo. Chi dormiva lo ha fatto in modo composto ed educato. Avviso chi mi ha chiesto la tesi già alla prima lezione che non gliela concederò mai, perché sono stronzo e anche pigro.
Nel mentre, se proprio dovete è meglio che vi prepariate bene per gli esami perché quest’anno non ho voglia di stare ad ascoltare i vostri “uhm”, “ehm”, “mah”… e sappiate che se vi rifilo senza che ve ne accorgiate un 23 (un numero che detesto) è colpa di un vostro collega che lo scorso anno ha impiegato un quarto d’ora per spiegarmi cosa è il web, per poi concludere che forse si trattava di una “ragnatela”.
Ah, un’ultima cosa. All’appello quando vi chiedo il libretto è perché ho già deciso il voto, quindi stop, non aggiungete nulla, state calmi, di solito con un’ultima frase vi abbassate da soli il voto senza neanche saperlo.

(è un post ironico, non mi sguinzagliate dietro il Preside, grazie)

Share

Ti potrebbe piacere anche...

19 commenti

  1. Ma lol, non mi dire che sei di quei prof stronzissimi che segnano il voto sul libretto senza dirlo prima, così non puoi rifiutarti e presentarti di nuovo… 😀

  2. Il corso è stato molto utile..credo di essere stato io a chiderle durante la prima lezione la tesi…e forse anche la seconda e la terza…Scrivere mi sta appassionando e leggere i diversi blog ancor di più…Ah io sono quello dei puntini di sospensione. Buona giornata. Enrico

  3. azz… si vede che siete troppo umanistici: il 23 è un votone da non rifiutare mai! 😛
    e i voti vanno sempre scritti senza avvertire, ma accompagnandoli con un “la va bene?” postumo, a mo’ di presa per il culo 😀

  4. Sei così terribile……no dai..il voto glielo proponi se poi non sta bene si presenteranno alla prossima sessione, no?????Ai miei tempi (90/95) si usava così..a parte che all’epoca era difficle avere un profio inferiore ai 50 anni…

  5. Sugli “uhm”, “ehm”, “mah” hai ragione: io stesso mi odio molto quando lo faccio agli orali. Per quanto riguarda la votazione silenziosa invece no, anche a portata di culo ma si chiede se si accetta.

    Ma internet non era una serie di tubi?

  6. Emanuele io non scrivo prima di chiedere, solo che qualcuno parla anche mentre sto per scrivere… per aumentare o spostare un po’ il voto…

  7. Il corso io l’ho seguito l’anno scorso, sarà per quello che commento solo ora il blog???In effetti mi ha dato buca per la tesi 🙂 Scherzi a parte mi ha aiutato enormemente con la dritta per ToroNews…quindi posso solo dirle grazie. Tra l’altro ora che sto allegramente frequentando la specialistica, posso affermare con certezza che il suo corso è stato uno dei migliori dei miei tre anni eporediesi 🙂
    Poi non è Juventino ed è già una grande qualità!

  8. beh, siamo un po’ lontani geograficamente ma ti assicuro che non spaventeresti affatto i miei studenti (se mai te ne capitasse sotto le grinfie uno) perché io sono una di quello professoresse di liceo davvero terrorizzanti (mattina dopo mattina, interrogazione dopo interrogazione, compito dopo compito) e loro sono ben allenati

  9. All’ultima lezione, quando abbiamo presentato i blog, è stato criticato un po’ l’uso dei puntini, al momento nessuno ha detto niente. Io mi sono sfogata nel blog, e devo dire anche gli altri attraverso i commenti! Insomma un post e commenti di sospensione!