Inconvenienti influenzali

medicalPassare una giornata a casa con il febbrone ha sicuramente molti aspetti spiacevoli.
Non tanto la febbre che ti spacca le balle e il raffreddore che ti spacca il naso, ma l’incapacità di poter leggere un libro, un giornale o il monitor di un computer e doversi abbandonare alla passiva visione della TV.
E non avendo DVD da guardare ho preso il telecomando e zap zap zap…
Ho visto cose che voi umani non potete immaginare, massaie che cucinano alle 10 di mattina in diretta TV, documentari sul coccodrillo nano del Niger, servizi “giornalistici” fantasiosi, talk show allucinanti con personaggi di serie B, C anche D.
Telegiornali tutti uguali (a parte il TG3 ovviamente) e serie TV degli anni 80 mischiate con fiction anni ’90 ancora non andate al macero in qualche sana discarica.
L’inconveniente peggiore è stato andare a letto dopo aver visto dalla Bignardi (nell’unica trasmissione degna della giornata, Le Invasioni Barbariche) la ex ministra Prestigiacomo con il suo accento Siracusano e con la sua passione ostentata per il Silvio.
Beh, è una bella donna, ma io l’ho sognata nei deliri della febbre ed era sempre in compagnia o di Fini, oppure di Gasparri o ancora di Bondi. Un incubo nell’incubo. Stasera prima di andare a dormire mi leggo un bel fumetto di Dylan Dog, almeno sogno mostri decenti.

 

Share

Ti potrebbe piacere anche...

2 commenti

  1. Ti sei ripreso dall’influ?

    PS A me piacciono molto le Invasioni e anche Very Vistoria meno serio ma si tratta
    sempre di interviste