Santa Teresa


Santa Teresa
Mobile blogging by Axell [www.axellweb.com] (Foto scattata con Nokia N80 camera phone)


Il paese più vicino è Santa Teresa di Gallura, un insieme variegato di costruzioni antiche recuperate con un abile restauro e palazzine anni 70 vagamente orribili. I locali sono pochi e imperano i negozi di souvenir sardi, tra cui l’immancabile corallo, l’odoroso pecorino e il consueto mirto in vari dosaggi e tipologie. La piazza principale è preda di famigliole e ragazzini, sono quasi tutti romani, e le bancherelle con le solite cose da mare sono l’unico passatempo per chi attraversa senza una meta le tante stradine del centro. La notte di santa Teresa non è esaltante. Palau in confronto era New York. Ma tant’é… Ci si deve accontentare. Un posto con spiagge bellissime e poche attrattività notturne… Un mistero tutto italiano. O meglio… Sardo. Vorrà dire che una di queste sere andremo al Billionaire, magari incontriamo Malgioglio con la Gregoraci. La Marzotto, intanto, tutta incartapecorita, l’abbiamo vista ieri a Porto Rotondo, davanti al Nabila. Ma niente Silvio con Apicella, una vera delusione. Ajoo!

Share

Ti potrebbe piacere anche...

4 commenti