No razzismo, no fascismo…


So che non serve a molto dirlo qui, visto che grazie a un’attenta selezione (spero) i miei amici sono tutte persone serie, democratiche e tolleranti, ma mi chiedo (e lo chiedo a voi, cari amici) come mai abbiamo così tanto razzismo in Italia?
E no, non dite che sono solo alcune minoranze sui social o al bar sotto casa, siamo un Popolo che ha tanta paura del “diverso”, di chi per estrazione sociale, curale, etnica è dissimile da noi. Il primo scoglio è il colore della pelle, non nascondiamocelo, ma perché esiste ancora questo terrore, questa diffidenza, questa voglia di distinguere un nord europeo da un cinese, un africano da un peruviano? E In questo non siamo dissimili da altre nazioni che si dichiarano più moderne e civili (in primis gli States o UK). Ci rendiamo conto che la maggior parte delle derive populiste sono inesorabilmente legate alla “paura del diverso”? Molti di voi diranno che è naturale che un gruppo di homosapiens sia diffidente rispetto a un altro gruppo magari con fisionomica molto diversa; ma se antropologicamente qualcuno ci può tirar fuori questa tesi non mi spiego allora perché la paura del diverso non sia una paura condivisa anche dai nostri bimbi. La cosa curiosa e spero positiva è che infatti mio figlio fa fatica – e immagino anche i vostri se ne avete in età scolare – a trovare un motivo per formulare dei distinguo tra i compagni anche quando questi hanno dei problemi fisici o cognitivi legati a handicap di vario tipo. Siamo noi quindi, gli adulti responsabili e maturi, che creano fratture con chi ci circonda pur sapendo che siamo tutti uguali, tutti incredibilmente uguali.
L’unica distinzione che mi viene da fare è tra brava gente e gente stronza, ma ho il sospetto che per questo non ci sia una cura. E anche la scuola ahimè possa fare poco.
Siamo tutti uguali, ma proprio tutti.
Chissà se le generazioni future potranno capirlo e porre rimedio a tutte le idiozie che popolano il nostro quotidiano. Non volevo dare il via a un trattato di sociologia, non ne ho neanche le competenze, ma sono davvero sconvolto da tutte queste derive razziste e populiste.
Siamo tutti uguali. Cosa rende questo concetto così difficile da comprendere?

 

Uploaded by Andrea Toso

January 20, 2018 at 02:53PM
from Facebook http://ift.tt/2DTsdSD
via IFTTT

Continue Reading