Ho letto e riletto…

Che buffo, si parla di blog più spesso di un tempo.
Ma per i giornalisti gli argomenti rimangono sempre gli stessi.
Ci sono decine di articoli uguali.
Si parla sempre delle blogstar. Anzi, ora sono definiti da Nicoletti la “piramide”.
La cosa assume toni quasi esoterici. 8-|
Subito i bloggers protestano, quelli nostrani hanno il post facile. Sono pronti a impalare a colpi di parole qualsiasi giornalista si avventuri nella terra di mezzo della blogosfera.

Continue Reading

Forse…

Le cose non vanno.
Stare su un letto almeno serve a pensare.
Non vanno molte cose della mia vita. Continuo da ore a ripetermelo.
Famiglia, lavoro, amicizia, crescita professionale, … ci sono un bel po’ di problemi.
Mi dico sempre che è meglio pensare a cosa sta andando per il verso giusto.
Non cammino più come il gobbo di Notredame da stamattina, ma il dolore alla schiena è ancora forte. Ingurgito Voltaren e Muscoril come fossero caramelle, ma ho la sensazione di farmi del male più che del bene…
Il problema è che ho mille cose da fare. E questo “blocco” proprio non ci voleva…
Mi limito a stare seduto sul divano e contemplare il soffitto. Nell’aria risuonano canzoni di Sting e di Bublè. E nella mente il cielo pulito del mio mare.

Continue Reading

Bloccato…

Capita.
Si. Capita. Ti chini e – tac – un dolore della madonna. La schiena che per 32 anni e fischia ha sempre fatto il suo dovere si incricca.
colpo della stregaBloccato da ore su un divano. Puntura di Voltaren (si scrive così?) dalle mani della Guardia Medica Araba (si è venuto un dottore arabo, ma con ottima grafia italiana, il che fa pensare che forse da loro i medici scrivano in italiano per scambio culturale).
Dicevo… trattasi del famoso “colpo della strega” o detta alla veneta della “vecia”…
Cazzo. Un sabato speciale direi. Unico vantaggio aver letto tutto il pomeriggio.
E il Codice da Vinci è stata una buona lettura… Quasi come leggere un … film. E io che diffidavo dei best seller!
In ogni caso eccomi qui. Una simpatica controfigura del gobbo di Notredame e con il passo che ricorda Totò.
E una notte che si annuncia… particolare.
Azz.

Continue Reading