Bastonata con una spranga di ferro

Se qualcuno ancora pensa che noi deriviamo da Adamo ed Eva…
Questa è la dimostrazione evidente che siamo semplici animali… Puo’ infatti succedere che… […]

Non voleva tenersi in casa l’amante del marito. Per questo è stata picchiata a sangue. Ma ieri è riuscita a scappare dal suo aguzzino e ha detto tutto ai carabinieri: il marito è stato arrestato, lei è ricoverata in ospedale.
La storia è ambientata in un quartiere periferico di Torino. Protagonisti, una famiglia di immigrati romeni. Lei ha 39 anni ed è sposata da dieci con un connazionale. Qualche settimana fa, alla porta di casa, il marito si è presentato con un’altra donna, la sua amante, romena come loro. Voleva dormire nello stesso letto, lui, sua moglie e l’amante. Ma non era possibile: la moglie non voleva. Ha protestato, inveito contro il marito ma è stato inutile: anzi, è stata picchiata violentemente con un bastone di ferro [da Repubblica. it > leggi tutto]

Continue Reading

Proprio non si può…

Proprio non si può. Vivo in loop da un po’ di mesi.
Ieri mi han spiegato che è meglio separare il contenuto dalla forma.
Poi che è meglio usare XML, ma anche che è importante la compatibilità con molti browser.
Sembra una farsa. Sembra una burla.
Devo essere stato particolarmente stolto (leggere: stronzo) in passato per meritarmi questi bei momenti.
Oggi ho imparato invece che si può pubblicare sul web, su una striscia che scorre a mo’ di banner, su palmare e anche su … Wap!
Sono entrato in un mondo parallelo.
Ma la camminata solitaria di stamattina in mezzo ad una via Garibaldi estiva mi ha dato speranza.
Immerso nel colore dei ragazzi delle superiori che manifestavano in mezzo a un migliaio di carabinieri, guardia di finanza, poliziotti, cellerini, marines, marò, caschi blu, vigili del fuoco lì convenuti a difesa della società civile.
Piazza Arbarello era infatti tutto un pericoloso felice arrotolare di canne.
E pensare che a me alle 9 fa venire un po’ di nausea un caffè macchiato. Ah, beata gioventù! Ah beata vita reale!
Ma in fondo… basta sempre tener separata la forma dal contenuto.

Continue Reading