in Pezzi di vita

Descrivere se stessi

Per vari motivi ultimamente sto conoscendo gente nuova e questo per certi versi è positivo e rigenerante. Come è rigenerante scoprire nuovi luoghi e nuovi modi di vivere. Sto scoprendo dei microcosmi che erano vicini eppure…
La cosa più difficile quando incontri una persona nuova è descriversi. Chi sei? Cosa hai fatto? Come la pensi di questo? Come mai sai questa cosa? E via così.
E io mi sono accorto che non so descrivermi.
O fai la figura dello sborone.
O fai la figura di quello che non vuol parlare, vuol fare il misterioso.
Ogni tanto mi sembra di aver vissuto mille vite. Di aver fatto cose che voi umani non potete immaginare (una di questa è essere vissuto e aver fatto comunicazione senza mail e senza il web, una vera follia per chi è nato negli anni ’80).
Altre volte mi sembra di dare risposte talmente banali che mi vengono subito in mente le risposte che danno le candidate a Miss Italia davanti a domande topiche come: “Cosa ne pensi dell’ambiente?”.
Ad esempio, come fai a spiegare ad uno molto molto più giovane di te che sei di sinistra perché adoravi Berlinguer? Sembra di parlar di Mazzini e della Giovine Italia. E’ straniante.
Ma voi sapete descrivervi in poche parole? No, perché io non ci riesco proprio.

12 Comments

  1. Bè.. Non si è mai troppo vecchi o troppo giovani per adorare Berlinguer.. Però è vero che si ha la sensazione di parlare di qualcuno vissuto secoli fà.. Siamo Berlusconizzati, come gran parte dell’Italia. =)
    Però.. Che significa aver fatto comunicazione senza web e mail?

  2. Magari io non riesco a suggerirti un’eccellente modo per spiegare ad un giovine come me che sei di sinistra perchè adoravi Berlinguer.
    Ma mia madre è di sinistra per il tuo stesso motivo e lei, a me, lo ha spiegato benissimo. :)

  3. Io non capisco. Tu sei di sinistra semplicemente perchè tanti anni fa c’era un ottimo politico di sinistra? Ideologie, idee, partiti? Solo perchè c’era Berlinguer? :-?

  4. Io descrivermi??
    non ci riuscirei mai, poi nn mi piace farlo, preferisco che siano gli altri a parlare di me!

  5. Ammazza ma che persone conosci che ti fanno il 3° grado in quel modo? Io solitamente nome e cognome e poi si chiacchiera del più e del meno !:P

  6. sono problemi, se poi il distacco generazionale è così importante (non vasto) ancora di più. Con importante intendo con troppe differenze in tutti i campi.

  7. Sono capitato su questo articolo per caso. Qui ti hanno risp quasi tutti solo su Berlinguer, a me sembr auna cosa più generale. Credo di capire bene cosa vuoi dire, descriversi senza eccessi è molto difficile, ma mi pare sia così per la maggior parte delle persone. Prova a pensare cosa penseresti tu se qualcuno ti parlasse di certe cose che per te non sono mai esistite (ignoro la tua età ma poni ad esempio la 2a guerra mondiale), penseresti che è frutto di vanterie? probabilmente non comprenderesti ma ti accorgeresti sicuramente quando uno calca la mano e quando uno è sincero, pertanto dì la verità, quello che hai fatto e quello in cui credi, poi se gli altri ti giudicano male per questo o è invidia o non meritano la tua attenzione. ciao.

Comments are closed.